Covid, Bertolaso: dal 20 maggio in Lombardia la prenotazione dei vaccini per i 40enni

La somministrazione dei vaccini in Fiera (Foto Lombardia Notizie)

“Abbiamo immaginato di aprire il 20 di maggio ai 40-49 anni. Aprendo il 20 di maggio le prenotazioni possiamo garantire ai primi quarantenni i primi giorni di giugno i primi appuntamenti. Successivamente pensiamo di aprire per la fascia 30-39 anni il 27 di maggio”: lo ha detto Guido Bertolaso, consulente della Regione per la campagna vaccinale in una conferenza stampa a Palazzo Lombardia mostrando le slide con la programmazione delle prossime settimane. Infine, ha aggunto, secondo il programma e in base alle dose dei vaccini “il 2 di giugno apriremo le vaccinazioni all’ultima categoria quella dei ragazzi dai 16 ai 28 anni. In modo che loro possano avere la prima dose prima di andare in vacanza”, ha detto.

“Prima di aprire alla fascia 40-49 anni vogliamo aspettare. Prima vogliamo vaccinare quelle categorie che ne hanno più diritto e si sono già prenotate” ha detto Bertolaso spiegando che dopo l’apertura della fascia 50-59 anni la scorsa domenica-che vede già circa 600 mila prenotazioni – “abbiamo già tutte le agentde di maggio e della prima settimana di giugno piene”. L’ex capo della Protezione Civile ha quindi ribadito che aprire già lunedì 17 maggio le prenotazioni per la fascia 40-49 anni sarebbe possibile “solo nel caso in cui avessimo le agende della delle prime settimane di giugno vuote”. Anticipare l’apertura ha detto ancora “può sembrare una posizione suggestiva e positiva ma può anche nascondere il fatto che alcune realtà di questo Paese non sono in grado di raggiungere i numeri che il generale Figliuolo affida su base quotidiana”. Mentre a noi “aprire ai 40enni lunedì non è che ci risolve nulla, anzi ci crea un problema”.