Sicurezza, Chiara Ferragni su Instagram: “Sono angosciata, situazione a Milano fuori controllo”

La polizia sul posto (Foto Mianews)

“Sono angosciata e amareggiata dalla violenza che continua a esserci Milano. Ogni giorno ho conoscenti e cari che vengono rapinati in casa, piccoli negozi al dettaglio di quartiere che vengono svuotati dell’incasso giornaliero, persone fermate per strada con armi e derubate di tutto. La situazione è fuori controllo. Per noi e i nostri figli abbiamo bisogno di fare qualcosa. Mi appello al nostro sindaco Giuseppe Sala”. E’ quanto scrive in una story su Instagram, pubblicata oggi, Chiara Ferragni, lanciando un appello al sindaco.

“Pensiamo a un patto per la sicurezza dove tutte le forze che vivono e fanno vivere il territorio possano mettere a disposizione le proprie risorse contro degrado e criminalità. L’appello lanciato da Chiara Ferragni e da altre personalità della società civile deve essere uno stimolo positivo a lavorare con questo obiettivo comune”. Lo dichiara Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza. “Ci stiamo rialzando da un periodo difficile, non possiamo permettere che queste situazioni mettano a repentaglio lo sviluppo delle nostre città. Il passato più recente ci ha visto al fianco di istituzioni e privati per costruire insieme alleanze con obiettivi comuni. – spiega Barbieri – La nostra forza è quella di essere capillari, interconnessi. Una forza che mettiamo a disposizione delle istituzioni e delle Forze dell’Ordine per creare un sistema reticolare che presidi la sicurezza, tuteli i cittadini e le attività economiche. Qualche settimana fa dalle rilevazioni illustrate dal vice presidente di Confcommercio Milano Mario Peserico, che ha uno specifico incarico alla Sicurezza, era emerso un dato preoccupante sulla crescita di furti negli esercizi commerciali passati, accanto ad altri reati, al 27% delle segnalazioni rispetto al 21% di tre anni fa, periodo pre-covid. Anche la percezione dei cittadini sembra confermare questo trend negativo. Confcommercio Milano è da sempre impegnata in attività di tutela della legalità e nel contrasto alla criminalità. Gli esercizi commerciali sono un presidio sociale e di sicurezza per le città, lo hanno dimostrato più volte in periodi difficili della storia. La nostra forza è quella di essere capillari, interconnessi. Una forza che mettiamo a disposizione delle istituzioni e delle Forze dell’Ordine per creare un sistema reticolare che presidi la sicurezza, tuteli i cittadini e le attività economiche”, conclude Barbieri.