A fuoco un’autofficina, le fiamme avvolgono le abitazioni del palazzo: tre morti. I vigili del fuoco: “Si è propagato velocemente, effetti devastanti”

(Foto Mianews)

“L’incendio è stato molto rapido, abbastanza violento anche negli effetti e propagazione. Per comprendere la dinamica bisogna fare degli approfondimenti però sicuramente è stato un incendio importante, con effetti anche purtroppo abbastanza devastanti”. Lo ha affermato il dirigente vicario del Comando vigili del fuoco Milano, Daniele Panza presente questa mattina sul luogo dell’incendio. Sono in corso infatti al civico 8 di via Fra Galgario, in quel che resta dell’officina esplosa ieri sera, i rilievi della polizia scientifica e i Vigili del fuoco stanno supportando gli agenti per farli entrare in sicurezza in uno stabile che, come ha evidenziato Panza, è “compromesso, ma non è a rischio cedimento”. Sulla dinamica dell’incendio ancora sono in corso accertamenti, ma il dirigente dei vigili del fuoco ha sottolineato la violenza e la rapidità dell’esplosione: “C’era un vano scala di comunicazione e questo ha creato effettivamente qualche problema ma ripeto dobbiamo fare ancora tutti gli accertamenti, siamo in una fase iniziale. Sono in corso tutti gli approfondimenti del caso, stiamo ancora valutando per fare tutti i rilievi. Adesso sta lavorando la scientifica e noi stiamo dando assistenza, perché la struttura ha delle compromissioni. Faremo tutto quello che c’è da fare ma al momento siamo ancora in fase di lavorazione”.
Panza ha poi confermato che “parte dello stabile non era abitato. C’era la famiglia che purtroppo è deceduta e un’altra inquilina che ha avuto dei problemi ma non ci risulta ci fossero altre persone”. Alla domanda se l’officina al piano terra avesse tutte le autorizzazioni e fosse in regola, il vicecomandante vicario ha risposto “da quello che sembra insomma non ci sono elementi tale da ricondurre l’attività a nostro controllo. Stiamo facendo tutti gli accertamenti e non escludiamo nessuna possibilità ma al momento non ci sono aspetti di questo tipo”. Infine, se al momento dell’esplosione, ci siano stati gli interventi di un operaio o del proprietario dell’officina con l’estintore, Panza ha risposto: “Questi sono tutti aspetti oggetto di approfondimento. Sicuramente sarà un aspetto da attenzionare in futuro ma al momento non abbiamo elementi”. Nell’autofficina ha preso fuoco “un autoveicolo normale ma è tutto da vedere e approfondire. Siamo ancora alla prima parte delle indagini, verificheremo anche questo”.