Covid, Bertolaso chiamato per gestire la campagna vaccinale: “Se arrivano le dosi è possibile vaccinare tutti i lombardi entro fine giugno”

Con una “campagna massiccia di vaccinazione 24 ore al giorno 7 giorni a settimana, se abbiamo i vaccini il traguardo di vaccinare tutta la Lombardia prima della fine di giugno è assolutamente possibile”: lo ha detto Guido Bertolaso, ‘arruolato’ dalla Regione per il comitato guida della gestione del piano vaccinale anti-covid durante la conferenza stampa a Palazzo Lombardia.

“Noi possiamo pensare a tutto, ma se non ci danno materia prima diventa complesso. Io però sono ottimista” e “penso che a febbraio e marzo ci potranno essere ancora criticità, ma da aprile in poi saremo inondati da dosi di vaccini”, ha detto ancora, spiegando: “Il problema è che saranno 4-5 tipi, quindi la parte logistica sarà complessa”.

Bertolaso “ci diede un aiuto fondamentale per la realizzazione dell’ospedale in fiera, concluso in poche settimane. Ora abbiamo la sua disponibilità per un momento così delicato che è la campagna vaccini anti Covid”. Lo ha sottolineato il presidente della Regione Attilio Fontana nella conferenza stampa di presentazione in cui è stato ufficializzato il nuovo incarico affidato a Guido Bertolaso per la gestione della campagna vaccinale. “In una situazione in continua evoluzione in materia di gestione dei vaccini – ha ricordato il governatore richiamando la recente decisione dell’Agenzia del farmaco che ha autorizzato l’estensione agli over 50 dell’antivirus prodotto da AstraZeneca – abbiamo bisogno di grande capacità e di efficienza, della professionalità di chi ci sa dare sicurezza. Bertolaso lo ha dimostrato in tutta la sua vita e lo farà anche in questo caso qui, in Regione Lombardia.”